moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…intellettuali

In Israele si è riproposto il rapporto tra intellettuali e potere. Nella discussione mi sembra che più che altro si siano fronteggiati avversari. Per parlare di azione degli intellettuali, occorre richiamare le diverse configurazioni che ne connotano l’azione. Ne individuo almeno quattro. L’intellettuale che: 1. Si pone al disopra della mischia; 2. Si propone “né di qua, né di là”; 3. Si colloca “e di qua, e di là”, nel senso che non individua il bene da una sola parte ma coglie le positività in tutti i campi in conflitto; 4. Si dà il compito della sintesi proponendo una visione che include e supera i singoli schieramenti contrapposti.

David Bidussa, storico delle idee

(21 giugno 2015)