moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

appelli…

“Voglio libera la Chiesa e rispettata la religione. Ma non riguardo la Chiesa come una società di strade ferrate e non la credo libera quando il clero minore resta abbandonato al dispotismo del clero maggiore e molto meno poi quando gli uni e gli altri si uniscono a formare un partito politico, che non ha patria, ma combatte in tutto e per tutto la patria di ogni popolo. Voglio che lo Stato di fronte alla Chiesa faccia valere i suoi diritti e li faccia rispettare senza debolezze e senza rancori.” Da un discorso tenuto dal patriota napoletano Pasquale Villari ai suoi elettori il 27 settembre 1876.
Facciamo un gioco: sostituiamo le parole chiesa e clero con parole più adatte al mondo ebraico in Israele e fuori di esso e vediamo se questo appello non possa essere usato anche per noi, oggi, 5775-2015, inizio del mese di Av, tra le angosce esterne e interne che lasciano al nostro popolo un respiro corto e affannoso.

Pierpaolo Pinhas Punturello, rabbino

(17 luglio 2015)