moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Technion-Sapienza, insieme per la scienza

ishot-844Sull’asse Roma-Haifa la missione di un gruppo di docenti dell’Università Sapienza di Roma, guidati dal rettore Eugenio Guadio, in visita in queste ore ad una delle eccellenze d’Israele: il Technion, fucina di premi Nobel e tra i luoghi di scienza e ricerca più accreditati al mondo.
Accompagnati dai rappresentanti dell’Italian Technion Society, associazione presieduta da Piero Abbina che da anni lavora per costruire un ponte accademico tra i due paesi, i docenti della Sapienza sono coinvolti nel fitto programma di incontri della tre giorni israeliana del ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini. Obiettivo della missione: consolidare il rapporto di collaborazione già in atto tra i due atenei e al tempo stesso implementare nuove iniziative e nuove strategie condivise.
“La missione – spiega Abbina a Pagine Ebraiche – è focalizzata sia sull’università in sé che sui rapporti tra università e industria, approfondendo le sfide più importanti sviluppate proprio ad Haifa. Faccio l’esempio di Rewalk, progetto che è venuto incontro alle esigenze di chi aveva perso l’uso degli arti inferiori e che ha conquistato l’attenzione dell’opinione pubblica internazionale”.
È la prima volta che il rettore si reca in Israele per dare continuità alle iniziative già intraprese. E questo, sottolinea Abbina, “è un fatto particolarmente significativo”.
Sono una quindicina gli studenti italiani iscritti al Technion, alcuni dei quali impegnati a fare ricerca sui nanosatelliti e attivamente coinvolti nello scambio tra Italia e Israele. Un asse che, a detta di Abbina, andrebbe ulteriormente rafforzato. A tal fine l’Italian Technion Society è impegnata a portare il messaggio di eccellenza del Technion in tutto il paese, con legami saldi in modo particolare, oltre che con la Sapienza, con i politecnici di Milano e Torino e con l’Università di Perugia. Ogni autunno viene inoltre organizzato un grande evento tematico di presentazione delle proprie attività. A novembre di quest’anno, anticipa Abbina, il confronto verterà sull’eurospazio.

a.s twitter @asmulevichmoked

(19 luglio 2015)