moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Roma – L’infanzia e i diritti negati
Una serata per l’impegno

adeiRaccogliere fondi a tutela dell’infanzia in alcuni scenari internazionali particolarmente critici. Questo l’obiettivo della serata di gala “Bagliori-Le luci dell’anima” a favore dei bambini che si vedono negati i propri diritti organizzata per il prossimo 9 giugno dall’Associazione Donne Ebree d’Italia con il patrocinio di Roma Capitale, Comunità ebraica di Roma e Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.
L’appuntamento è per le 20.30, al Teatro Sala Umberto della Capitale. Un impegno che rilancia la sfida di attenzione al prossimo che è sempre al centro dell’agenda Wizo, come ha ricordato nel corso della conferenza stampa di presentazione l’esponente Adei Roberta Nahum. “Vedere il dolore e guardarlo negli occhi. Attaccarsi alla vista forte e non arrendersi” ha sottolineato Noemi Di Segni, assessore al Bilancio dell’Unione, ricordando i versi di una canzone dell’artista israeliana Sarit Hadad.
Realizzata da Fabrizio Borelli con la consulenza del musicologo Lorenzo Tozzi, da un’idea di Brunella Bellini e Cornelia Bujin, la serata si svolgerà all’insegna della danza, della poesia e di altri linguaggi artistici. Tra i protagonisti, all’interno di una coreografia inedita di Mario Piazza, l’étoile Giuseppe Picone, mentre Maria Yakovleva, étoile dell’Opera Ballet di Vienna e Alessandro Riga, primo ballerino della Compania Nacional de Danza di Madrid, interpreteranno il famoso passo a due tratto da Giselle. L’interpretazione del percorso espressivo proseguirà con gli artisti internazionali, tra cui il soprano Hae Young Hyun e il tenore Daniele Penco. Faranno da cornice alla serata, le opere dell’artista finlandese Hannu Palosuo. A sottolineare i passaggi più intensi saranno gli attori David Sebasti e Arianna Ninchi, che interpreteranno alcuni versi di Charles Baudelaire, di Percy Bysshe Shelley e di Pablo Neruda.

(5 giugno 2016)