moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Shir Shishì – Laura e Zelda

kaminski“Fumo e Profumo”, un libro di poesie che non si trova più nelle librerie, ma che negli scaffali del cuore continuiamo a sfogliare. Laura Voghera Luzzatto, nata a Venezia, ha studiato ebraistica presso il rinomato dipartimento di orientalistica dell’Università di Ca’ Foscari e i suoi studi e pubblicazioni l’hanno portata a esplorare le molteplici sfaccettature della presenza ebraica in Italia. Da Asti, Modena e Carpi fino alla sua amata città, in cui la bellezza, la ricchezza di stili, linguaggi ed etnie, ha lasciato un forte segno sulla sua lirica. Forse proprio questa sensibilità, che sgretola i confini e permette l’avvicinamento all’altro, ha portato Laura a tradurre alcune liriche di Zelda Schneeorsohn Mishkovky, nata in Russia nel 1914 e scomparsa nel 1984, nella sua amata città Gerusalemme. I critici la chiamano ancor oggi “La cenerentola del umile quartiere religioso Kerem Avraham”. La spiritualità della sua poesia penetra nelle anime di chi è vicino o lontano da ogni definizione di appartenenza religiosa. Il poeta Meir Wieseltier disse: “La sua lirica è un tesoro prezioso”. Due belle donne, capaci di donare parole preziose e delicate a chi desidera ascoltare.

VENTO

Le fronde ondeggiano lente
Nel cielo variegato
Di nubi:
Azzurro
bianco
verde
in dialogo
calmo a tratti e silente
poi subitamente
rumoroso
per l’ondata di fruscio dei rami
flessibili
per l’agitarsi scomposto delle foglie
nel vento.
Così astratto
Così potente.

L. V. Luzzatto, 2006

OGNI ROSA

Ogni rosa e’ un’isola,
di pace promessa,
di pace perenne.

In ogni rosa abita
un uccello di zaffiro
We-khitetu e’ il suo nome.

E sembra
così vicino
lo splendore della rosa,
così vicino
il suo profumo,
così vicina
la quiete delle foglie,
così vicina
l’isola stessa –
prendi una barca
e attraversa il mare di fuoco.

Zelda, 1967, traduzione di L. V. Luzzatto

Sarah Kaminski, Università di Torino