moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

ammuina…

Un’antica regola della flotta napoletana, nei casi in cui arrivava la visita di un regio controllore, recitava:
«All’ordine Facite Ammuina: tutti chilli che stanno a prora vann’ a poppa
e chilli che stann’ a poppa vann’ a prora:
chilli che stann’ a dritta vann’ a sinistra
e chilli che stanno a sinistra vann’ a dritta:
tutti chilli che stanno abbascio vann’ ncoppa
e chilli che stanno ncoppa vann’ bascio
passann’ tutti p’o stesso pertuso:
chi nun tene nient’ a ffà, s’ aremeni a ‘cca e a ‘ll à”.
In questo modo si dava l’impressione di essere impegnati, di essere capaci, di essere pronti e forti marinai e soldati del Re. Mi ricorda l’Europa davanti alla radicalizzazione islamica e al terrorismo che discute di burkini e altre estive amenità per dare il senso di una società forte, pronta alla difesa di se stessa e dei valori che dovrebbe rappresentare. Ma sotto il burkini c’è solo una grande ammuina e confusione. E manco il profeta Isaia ci può essere di conforto visto che: “La protezione del faraone vi tornerà a confusione, e il riparo all’ombra dell’Egitto, a vergogna.” Isaia 30,3.

Pierpaolo Pinhas Punturello, rabbino

(19 agosto 2016)