moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

difetti…

A ben vedere, c’è da domandarsi perché Avraham ci tenesse tanto a non prendere per suo figlio una moglie cananea e volesse proprio una parente. Tutto sommato, anche i parenti di Avraham erano idolatri, non meno dei Cananei!
L’autore dell’Avnè Nézer risponde che una differenza c’era: i Cananei avevano un sistema di vita eticamente inaccettabile, al punto che varie volte nel TaNaKh si parla dell’“abominio” dei Cananei. Quando un sistema di vita è marcio dall’interno, è talmente radicato che passa da una generazione all’altra. Invece in Mesopotamia si adoravano gli idoli, ma l’etica era rispettata, e quando il difetto sta solo in un errore, è correggibile.

Elia Richetti, rabbino

(24 novembre 2016)