moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

La propaganda contro Israele
messaggio d’odio per i giovani

Dopo gli incontri tenuti nella giornata di ieri da Unione delle Comunità Ebraiche Italiane di raccordo con altre associazioni ebraiche, gli appelli della Comunità ebraica di Roma, dell’Ambasciata d’Israele e di molte altre voci ed istituzioni, era giunto l’annuncio del consigliere comunale Stefano Fassina, tra i promotori dell’appuntamento legato al BDS, dell’avvenuta cancellazione dell’incontro “Gaza: rompiamo l’assedio” nella Sala della Piccola Protomoteca del Campidoglio. “Decisione sulla quale si è espresso apprezzamento, così come per l’impegno profuso dal Campidoglio ad assicurare un uso istituzionalmente corretto della sala comunale. – ha sottolineato la presidente UCEI Noemi Di Segni – Apprendere in queste ore che il gruppo del Bds Roma proseguirà nell’intento di realizzare l’evento propagandistico e di istigazione all’odio desta non poca preoccupazione”. “La collettività e soprattutto i nostri giovani – le parole di Di Segni – hanno bisogno di iniziative formative che promuovano il dialogo e la capacità di ascolto, il rispetto e un impegno, anche se faticoso, a costruire uno spazio di pace e non certo di manifestazioni che seminano ancor più odio e raccolgano da subito tempeste”.

(28 febbraio 2017)