moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Protezione civile e solidarietà
Un nuovo impegno targato UCEI

Operare sia nel campo specifico della protezione civile, sia nel campo della solidarietà sociale con interventi a favore di terzi in situazioni di evidente bisogno e difficoltà.
Questo lo scopo dell’Associazione di Protezione Civile costituitasi nelle scorse ore su mandato della Giunta dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane con l’obiettivo di operare a livello nazionale per mezzo di nuclei operativi rappresentati dalle singole Comunità ebraiche distribuite sul territorio. Nuclei operativi che nascono come entità locali, ma che saranno necessariamente accorpati all’associazione nazionale a completamento della procedura di accreditamento presso le istituzioni proposte.
Una nuova iniziativa, quella varata dalla Giunta, che prende il via a pochi giorni da un appuntamento molto atteso. L’inaugurazione a Scai, la frazione più popolosa del Comune di Amatrice, di un campo di calcetto realizzato con una donazione da parte dell’ente (immediatamente attivatosi, a poche ore dal sisma, con una raccolta fondi). L’evento, in programma nel pomeriggio di domenica 2 luglio, segna il ritorno di un’attività ludica e sportiva in quelle zone così duramente colpite.
Per festeggiare questo ritorno si sfideranno nel nuovo impianto due rappresentative. Una formata dall’UCEI, con il contributo del Maccabi Italia. L’altra, composta da cittadini di Amatrice e delle diverse frazioni. Ha assicurato tra gli altri la sua presenza il sindaco Sergio Pirozzi, premiato lo scorso marzo dai vertici del calcio italiano con la prestigiosa “Panchina d’oro”.
L’evento del 2 luglio come grande momento di sport e fratellanza. Per scrivere insieme alla gente di Amatrice, straordinaria nella sua tenacia, nella sua volontà di non arrendersi alle difficoltà, una nuova pagina di futuro.

(Nell’immagine i lavori al campo di calcetto di Scai)

(21 giugno 2017)