moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

9 novembre, Firenze ricorda

“Esprimete in maniera forte le vostre opinioni perché è facendo sentire la propria voce al resto del mondo che si può combattere contro le ingiustizie”.
Così l’assessore comunale al Welfare Sara Funaro si è rivolta ai giovani presenti al binario 16 della stazione di Santa Maria Novella, in occasione della cerimonia organizzata in occasione della partenza del primo convoglio di deportati ebrei fiorentini avvenuta il 9 novembre 1943.
Alla commemorazione erano presenti tra gli altri la vicepresidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi, il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, la vicepresidente della Comunità ebraica Daniela Misul, il chazan Umberto Forti, alcuni partigiani, un rappresentante della ACF Fiorentina e una delegazione di alunni della scuola Dino Compagni, che hanno suonato due brani musicali, uno di musica ebraica e uno di musica Kletzmer.
Nell’occasione è stato anche annunciato l’appuntamento con il tradizionale corteo della Memoria organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio. L’iniziativa si svolgerà giovedì 16 novembre, a partire dalle 17.30. Punto d’incontro all’angolo di via del Corso con via dei Cerchi: i partecipanti percorreranno le vie del centro fino alla sinagoga di via Farini, dove saranno accolti dalla Comunità ebraica per una cerimonia nel piazzale.

(Foto di Sergio Servi)

(10 dicembre 2017)