moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Passaggio di testimone

michael sierraNella parashà di Beshalach, per Annientare il ricordo di Amalek, il precursore di quanti, nei secoli a venire, minacceranno l’esistenza di Israele, il Signore comanda a Mosè : “…Scrivi ciò per ricordo in libro, e poni negli orecchi di Giosuè [chiàmavi in particolare la sua attenzione]….” (Shemòt, 17; 14).
Quale libro? Alcuni commentatori ritengono che sia il Sefer Milchamot Ha-Shem; un libro di cui non abbiamo traccia. Altri, fra cui il Ramban, ritengono che si tratti della Torah stessa. Che sia il libro perduto, o la Torah stessa, la Torah ci insegna che “scrivere nel libro” non basta. Mosè che come è noto, non entrerà in Erez Israel, deve passare il testimone al suo successore.
Il messaggio è chiaro. La memoria in sé non è sufficiente e deve essere accompagnata dall’educazione della prossima generazione. Un insegnamento a cui dovremo porre attenzione anche nelle celebrazioni della Giornata della Memoria che cade quest’anno proprio nel giorno della parashà di Beshalach.

Michael Sierra, Giovane Kehilà