moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…distanza

È davvero strano quello che sta succedendo oggi fra gli ebrei. Il mondo ebraico è sempre stato caratterizzato dal suo ampio accesso all’alfabetizzazione e alla cultura. La distanza da questo punto di vista fra ebrei e non ebrei è stata sempre grande, anche se minore di quello che si ritiene normalmente. Non solo, ma la cultura è sempre stata molto considerata nel mondo ebraico. Nel mondo yiddish in particolare, l’yichus, la nobiltà del lignaggio, non proviene dal denaro e dalla fortuna nel commercio ma dal sapere, dalla tradizioni di studiosi e di rabbini. Fa quindi specie che si siano diffuse anche fra gli ebrei italiani ostilità e disprezzo verso la cultura ed il sapere. L’odio degli intellettuali, il rifiuto dello studio, l’orgoglio della propria ignoranza non è mai appartenuto agli ebrei. Ora sì. Che sia il frutto dell’assimilazione al mondo esterno?

Anna Foa, storica