moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

maldicenza…

La Torà stabilisce che se viene riportata la notizia che Tizio o Caio ha commesso atto di idolatria, e la cosa “ti è stata narrata ed hai ascoltato”, bisogna investigare attentamente per sapere se “è veramente giusta la cosa, è stato compiuto questo abominio in Israele”. Alcuni Maestri hanno interpretato l’espressione “questo abominio” non tanto come riferito all’idolatria compiuta (per la quale spesso non occorre investigare più di tanto perché è evidente), quanto alla maldicenza compiuta nel riferirla. Spesso è più dannoso il modo in cui una cosa viene riportata di quanto non lo sia la cosa stessa.

Elia Richetti, rabbino

(16 agosto 2018)