moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

“Livorno ebraica, confronto aperto”

Screen Shot 2018-09-20 at 08.41.00“Una Comunità attiva e vivace, pronta a confrontarsi anche su un piano culturale. Una grande storia alle spalle, ma anche un presente fatto di identità, tradizione e proposte rivolte all’insieme della collettività. Questa è l’immagine che vogliamo trasmettere”.
Il Festival della Livorno ebraica, che ha preso avvio negli scorsi giorni e che si concluderà il 28 ottobre, è per Vittorio Mosseri, che della Comunità è il presidente e che ha particolarmente a cuore questa iniziative, “un’opportunità di conoscenza davvero speciale”.
Visite guidate nei siti ebraici di maggior interesse, ma anche una serie di eventi legati all’arte, al cibo, alle tradizioni, alla formazione. Realizzato insieme ad Amaranta Servizi e con la collaborazione di Compagnia degli onesti, Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci, Spazio Teatro, Cantina Giuliano, il Festival ha preso avvio con visite quotidiane alla sinagoga e prevede tra i vari incontri una serata in ricordo di Herbert Pagani (appuntamento al 6 ottobre, nella casa che fu di Modigliani). Mentre il 21, una settimana dopo la Giornata Europea della Cultura Ebraica, avrà luogo un vero e proprio “trekking ebraico” dal museo di via Micali fino all’abitazione del grande pittore.
Sottolinea Mosseri: “È importante che i livornesi riconquistino la memoria dei tempi che furono. Non sapere da dove veniamo significa non sapere dove andremo a finire. Questa Comunità può dare ancora tanto, nei nostri archivi c’è la storia di Livorno”. Inoltre, aggiunge, “vogliamo cercare di abbattere i pregiudizi: gli ebrei sono persone come tutte le altre, inseriti nella propria città e aperti al confronto e al dialogo”.
Sostiene Gilda Vigoni di Amaranta: “Di solito le visite guidate alla sinagoga sono brevi. Fortunatamente abbiamo ricevuto numerose richieste sia da cittadini livornesi che da turisti riguardanti la possibilità di allargare le tempistiche”. La speranza è che il festival “sia un punto di inizio per un’iniziativa da poter ripetere annualmente”.

Per maggiori informazioni: livornoebraicafestival@gmail.com

(20 settembre 2018)