moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Gusto Kosher a Roma
Israele, un racconto a tavola

“In principio (B’reshit) – Racconti di grani e spezie”. È il tema di questa edizione di Gusto Kosher, evento enogastronomico e culturale da molti anni protagonista a Roma e in svolgimento in queste ore al Palazzo della Cultura del quartiere ebraico (l’iniziativa si concluderà alle 17.30). Tra gli ospiti della giornata, preceduta da alcuni incontri svoltisi nella settimana, gli chef israeliani Omri McNabb, Bar Shira, Gilad Livnat, il professor Yehoshua Saranga, lo chef italiano Guido Boemio.
Un tema, quello scelto quest’anno nei 70 anni di Israele, che permette di ripercorrere la storia dello Stato ebraico attraverso il cibo: Israele, ricordano infatti gli organizzatori, “era parte della regione storica del Medio Oriente nota come Mezzaluna Fertile, dove fin dal Neolitico si svilupparono le prime civiltà agricole e le prime grandi nazioni dell’antichità, così come nel deserto del Negev sono diverse le tappe che le carovane percorrevano lungo la Via delle Spezie, tra il XV e il XVI secolo”. Ecco perché “Bereshit”, la parola ebraica che significa in principio e da inizio alla lettura del primo dei cinque libri che compongono la Torah.
Gusto Kosher è un evento prodotto da Lebonton Catering, con Creativity Lab ICPO e FOOD CONFIDENTIAL come content partner. La manifestazione ha il patrocinio dell’Ambasciata di Israele in Italia, del Ministero del Turismo israeliano, della Regione Lazio, di Roma Capitale, della Comunità Ebraica di Roma e dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.

(25 novembre 2018)