moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

…testimonianza

Senatrice Liliana Segre, Liliana,
quelli che ti hanno attaccato così vilmente e ignobilmente hanno paura di te, delle dichiarazioni che fai, di quanto racconti, delle tue coraggiose prese di posizione. Si nascondono dietro l’anonimato perché sono vili e non hanno il coraggio di firmare le ignominie che scrivono. Che si palesino, che mostrino il loro volto orrendo!
Hai con te, vicini a te, tutti quelli che ti hanno ascoltata e amata: i bambini e i ragazzi a cui hai parlato nelle scuole e che hanno trattenuto anche il fiato per ascoltarti meglio; coloro che hanno sentito dentro di sé rinascere la speranza quando sei stata nominata dal Presidente della Repubblica Senatore a vita; coloro che guardano la scritta da te voluta, Indifferenza, al Binario 21 e fanno i conti con la loro coscienza. E tutti ti ringraziano.

Anna Foa, storica

(11 marzo 2019)