moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Una vittima e due feriti gravi,
è caccia al terrorista palestinese

È di una vittima e di due feriti gravi il bilancio di una nuova azione terroristica compiuta nelle scorse ore da un cittadino palestinese in Cisgiordania.
Il terrorista, che non è stato ancora catturato, ha prima accoltellato un soldato israeliano, poi gli ha rubato l’arma e con questa ha sparato contro alcuni civili. A bordo di un veicolo, ha poi proseguito verso l’incrocio di Gitai Avishar dove il suo obiettivo sono stati altri civili fermi a una stazione degli autobus.
La vittima israeliana non è stata ancora identificata, mentre uno dei due feriti è il rabbino Achiad Ettinger, 47 anni, padre di 12 bambini e residente nell’insediamento di Eli.
In una dichiarazione che ha preceduto la riunione settimanale dell’esecutivo, il Premier Benjamin Netanyahu ha affermato: “Siamo ancora alla ricerca dei terroristi. Da parte del governo c’è il massimo supporto alle forze di sicurezza e dell’esercito che stanno dando loro la caccia. Sono sicuro che li prenderemo, assicurandoli alla giustizia come in tutti i precedenti casi analoghi”.
Anche il Presidente Reuven Rivlin ha voluto commentare l’accaduto: “Il mio pensiero va alle famiglie delle vittime di questo orrendo attentato terroristico e alle forze di sicurezza che sono alla ricerca dei responsabili. Lo Stato di Israele troverà e sconfiggerà tutti quelli che lo attaccano”.

(17 marzo 2019)