moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Giro d’Italia, l’Academy per la Storia

Obiettivo: migliorare, nel complesso, le prestazioni di squadra della passata edizione. E quindi, cercare di conquistare la prima storica vittoria a una grande corsa a tappe. È la sfida dell’Israel Cycling Academy, l’unica squadra professionistica israeliana di ciclismo anche quest’anno protagonista al Giro d’Italia dopo l’esordio nel 2018 sulle strade che hanno portato la corsa rosa da Gerusalemme a Roma.
L’attenzione, quest’anno, è meno spasmodicamente puntata su di loro. E forse può essere un bene per liberare il talento di questa squadra giovane, ma con alcuni nomi di grande esperienza in rosa come lo spagnolo Ruben Plaza (lo scorso anno secondo in una tappa alpina). Due gli italiani scattati da Bologna con la maglia della Academy, Kristian Sbaragli e Davide Cimolai. Mentre è israeliano Guy Niv e ha una storia speciale da raccontare l’eritreo Awet Gebremedhin, che ha un passato di rifugiato.

(12 maggio 2019)