moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Milano, Milo Hasbani presidente
Nominata la nuova giunta

Taglio alto sx - Nuovo Consiglio - 2Milo Hasbani alla presidenza e incarichi di governo affidati interamente alla sua lista, Milano ebraica. È quanto è stato sancito nella prima riunione del Consiglio della Comunità ebraica di Milano dopo le elezioni dello scorso 19 maggio che hanno visto l’affermazione della lista di Hasbani sulla lista Wellcommunity, guidata da Raffaele Besso (che oggi hanno rispettivamente 10 e 9 consiglieri). Dopo aver nominato il presidente con scrutinio segreto (10 preferenze a 9), è stata scelta la giunta di cui, oltre ad Hasbani – che avrà anche la delega al Culto e ai contributi – e la vicepresidente Antonella Musatti – anche assessore alla RSA e al Welfare -, faranno parte: Timna Colombo, nominata assessore alla Scuola; Olympia Foà, assessore alla trasparenza, organizzazione e procedure; Rony Hamaui, al Bilancio, contributi e personale; Carlotta Jarach, ai Giovani e Daniele Misrachi, per la Comunicazione e ufficio stampa. La giunta ha poi deliberato la nomina di Gadi Schoenheit a portavoce della presidenza e assessore fuori giunta alla Cultura. A Pia Jarach è stata affidata la delega agli eventi culturali, oltre ad essere vice-assessore alla scuola. Vice-assessorati anche per Rosanna Bauer (RSA e al Welfare) e Foà (Giovani).
“Chi vince ha la responsabilità di governare per attuare il programma votato dai propri elettori. Di questo avevamo parlato con Besso prima delle elezioni ed eravamo d’accordo. E per questo, dopo aver vinto, abbiamo scelto una giunta monocolore – spiega Milo Hasbani – per dare seguito all’impegno preso di portare a termine il nostro programma. Il nostro obiettivo è di lavorare per il bene di tutta la comunità e abbiamo bisogno del sostegno di tutti gli iscritti. Siamo aperti alle critiche ma devono essere costruttive e non pretestuose”.
Durante il Consiglio, WellCommunity ha proposto di essere coinvolta nella giunta con 3 consiglieri su 7 in virtù del risultato elettorale che ha visto poca distanza tra le due liste (52% a 48%). “Noi siamo aperti alla collaborazione con WellCommunity, che crediamo importante. Per questo vogliamo costituire diverse commissioni, aperte a tutti i consiglieri, che possano essere di stimolo al lavoro della giunta”.