moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Israele in Italia, l’ambasciatore designato
presenta le proprie credenziali

Dror Eydar, ambasciatore designato di Israele, si è insediato in queste ore a Roma.
Il nuovo rappresentante dello Stato ebraico in Italia, che ha 52 anni e dal 2007 è editorialista del quotidiano Israel Hayom, ha presentato la copia delle credenziali all’ambasciatore Inigo Lambertini, capo del cerimoniale diplomatico della Repubblica presso il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale. Un atto che è propedeutico alla cerimonia ufficiale che si svolgerà prossimamente al Quirinale, dove a ricevere le credenziali dalle mani di Eydar sarà il Presidente Sergio Mattarella.
Eydar è stato nominato dal Premier israeliano Benjamin Netanyahu esattamente un anno fa. “Come ricercatore di storia e letteratura – commentò allora la notizia – il privilegio di rappresentare lo Stato di Israele a Roma, con tutto il bagaglio diplomatico, nazionale e religioso che lega i due popoli e risale a migliaia di anni fa, assume un significato speciale. Come ho fatto come giornalista e in altre posizioni, cercherò di dedicare tutte le mie energie e conoscenze per rappresentare Israele fedelmente e con coraggio”.
Nella sua prima giornata romana Eydar si è recato in visita nell’area del Colosseo, sostando anche davanti all’Arco di Tito. “Da Gerusalemme siamo andati a Roma e da Roma siamo tornati a casa a Sion per creare un paese indipendente” il commento dell’ambasciatore designato, che arriva in Italia a pochi giorni dalla conclusione del mandato del suo predecessore Ofer Sachs.

(3 settembre 2019)