moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Venezia, la città ferita

Gli occhi del mondo puntati su Venezia e sulla terribile prova che la sua popolazione e tutti i patrimoni d’arte e cultura che la città lagunare conserva stanno affrontando in queste ore. Una situazione drammatica e sconvolgente, come testimoniano le immagini e come hanno confermato le autorità.
Anche la Comunità ebraica veneziana tra le realtà colpite dall’emergenza. Per fortuna le sinagoghe e la biblioteca Maestro, protetta da una vasca d’acciaio, non hanno subito danni. Diversamente da quanto registrato al Cimitero antico e nella parte vecchia del Cimitero nuovo, dove gli alberi caduti hanno danneggiato le lapidi. Anche se, riferisce la Comunità ebraica, è ancora presto per quantificare con esattezza i danni.

(Nell’immagine l’antico cimitero ebraico stamane)

(13 novembre 2019)