moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Porte aperte al Centro Bibliografico UCEI

cbuIn collaborazione con la Regione Lazio, nel quadro delle iniziative promosse nell’ambito di Servizi Culturali, Promozione della Lettura e Osservatorio della Cultura, seconda apertura straordinaria al Centro Bibliografico UCEI per illustrare al pubblico il patrimonio archivistico e librario conservato.
L’appuntamento è per questa domenica, con due gruppi previsti alle 10.30 e alle 12 (per prenotare la visita è necessario scrivere a: biblioteca.cb@ucei.it).
Un’iniziativa pensata anche per far conoscere la storia del Centro, nato nel corso degli Anni Ottanta per iniziativa di Tullia Zevi, allo scopo – viene ricordato – “di realizzare un polo nazionale in grado di riunire, conservare, valorizzare e tutelare libri, manoscritti e archivi relativi alla cultura ebraica, per evitarne il deterioramento e la dispersione”. Il centro è oggi sede del Corso di Laurea in Studi Ebraici, riconosciuto dal MIUR, e promuove iniziative quali giornate di studio, convegni, mostre, presentazioni di libri, conferenze dirette alla diffusione della cultura ebraica. Conserva gli Archivi storici dell’UCEI, di alcune Comunità ebraiche e di alcune personalità di rilievo. La biblioteca raccoglie circa 30mila volumi a stampa. Il fondo di gran lunga più cospicuo è costituito dalle opere del Collegio Rabbinico Italiano, circa 15mila volumi, numerose cinquecentine e manoscritti.