moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

La grandezza di Giuseppe

sermoneta“E ora non rattristatevi e non inquietatevi ai vostri occhi per avermi venduto qui, poiché è per vivere che il Signore mi ha mandato qui” (Bereshit 45;3).
La grandezza di Giuseppe nel rivelarsi ai fratelli è quella di non farli sentire colpevoli delle azioni cattive fatte, direttamente a lui. Un uomo, nei confronti dei propri fratelli, anche se è più giovane di età, deve saper riprendere il loro comportamento, senza farli mai vergognare.
È anche questo il motivo per cui Giuseppe viene definito uno zaddik – giusto.

Rav Alberto Sermoneta, rabbino capo di Bologna

(3 gennaio 2019)