moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Lotta all’antisemitismo in Italia
Milena Santerini a coordinare l’impegno

“Dal punto di vista personale sono molto onorata e sento una grande responsabilità. Il tema dell’antisemitismo non è un tema di alcuni cittadini ma è di tutta la società, che deve scegliere collettivamente se crescere seguendo la strada della convivenza pacifica o se scegliere la via dell’esclusione e della discriminazione. L’antisemitismo riguarda quindi l’Italia intera e siamo in un momento particolare in cui abbiamo avuto dei fenomeni di crescita dell’odio”. Lo spiega a Pagine Ebraiche la professoressa Milena Santerini, che domani sarà nominata dal governo italiano Coordinatore nazionale per la lotta contro l’antisemitismo. La nomina è stata annunciata sui social network dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e a Santerini, docente di pedagogia all’Università Cattolica e vicepresidente del Memoriale della Shoah di Milano, sono arrivate le congratulazioni da diverse realtà del mondo ebraico. “Ringrazio l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, per il grande sostegno. Un ente con cui da tempo c’è un proficuo scambio. Ringrazio anche le Comunità ebraiche di Milano e di Roma”, ha affermato Santerini, che la presidente UCEI Noemi Di Segni ha definito una “figura autorevole” “da anni impegnata in questo ambito” e che “conosce bene la sfida che ci attende, assieme a tutte le istituzioni con cui si andrà a operare”. Rispetto alla nomina, la presidente UCEI ha sottolineato come “L’Italia va a colmare un vuoto significativo allineandosi a quanto fatto da Germania, Francia, Regno Unito e altri Paesi sulla base delle diverse risoluzioni europee. Si tratta di un intervento necessario, che sarà di fondamentale supporto nella lotta a questa minaccia crescente che mette in pericolo non solo le comunità ebraiche, radice storica di questo Paese, protagoniste delle sue vicende da oltre due millenni, ma l’insieme della collettività. In questo senso si va ad agire per risolvere un problema di tutti, non solo di pochi cittadini
Di “atto significativo e necessario” ha parlato la presidente della Comunità ebraica di Roma Ruth Dureghello in riferimento alla decisione del governo italiano di nominare Santerini, spiegando che “servirà uno sforzo importante per combattere l’odio antiebraico tradizionale da quello che invece cambia forma e si annida sotto formule nuove e pericolose”.
“Milena Santerini, Vice Presidente del  Memoriale della Shoah, da anni è impegnata nel contrasto all’hate speech e nella preservazione della  Memoria”, ha ricordato il Memoriale della Shoah di Milano in una nota, mandando Santerini un “in bocca al lupo” e affermando come sia una “fortuna avere una persona come te in prima linea”. “Attenta osservatrice e studiosa del linguaggio d’odio nella società contemporanea”, la definizione della Fondazione Cdec che in una nota definisce un “ privilegio lavorare” con Santerini.