moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Musica per elaborare il trauma,
il grande ritorno di Bob Dylan

“Non si sa quando Dylan abbia registrato questo nuovo brano. Evidentemente sul tema dell’assassinio di Kennedy, Dylan ci riflette da molto tempo. Lo ha tirato fuori e reso pubblico ora, proprio in questo momento, quasi a chiederci una relazione tra il tempo che stiamo vivendo, il trauma del coronavirus, e l’assassinio di Kennedy”. Da qui prende il via la riflessione del professor Alessandro Portelli, accademico, critico musicale e saggista, che nel Pilpul di questa sera – l’approfondimento curato dalla redazione giornalistica UCEI – analizza insieme alla redazione il lavoro e i legami con l’ebraismo del celebre cantautore Bob Dylan, che in questi giorni ha deciso di regalare al suo pubblico un brano inedito, Murder Most Foul.
L’approfondimento andrà in onda questa sera (ore 22.30) sul canale Facebook di Pagine Ebraiche e UCEI

(5 aprile 2020)