moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

“Keren Hayesod, 100 anni per Israele”

Dalla sua istituzione rappresenta il principale braccio operativo di raccolta fondi del movimento sionista e dell’Agenzia Ebraica. Un punto di riferimento e un tramite fondamentale nelle relazioni tra Stato ebraico e Comunità della Diaspora.
Fondato nel 1920, il Keren Hayesod taglia quest’anno il traguardo di un secolo di attività. Un anniversario che in Italia avrebbe dovuto essere celebrato, questa primavera, con un grande evento. L’emergenza sanitaria ha costretto a un passo indietro. Ma si è comunque scelto di festeggiare, almeno in virtuale, con una iniziativa in streaming che ha avuto molti ospiti speciali: tra gli altri l’ex agente speciale Shir Peled, l’attrice Rona-Lee Shim’on e il cantante Liron Lev.
“Quella italiana è una piccola Comunità ebraica. Ma pro capite siamo tra le sezioni del Keren Hayesod che più hanno dato a Israele” ha sottolineato in apertura di serata l’ex presidente Andrea Jarach. Un evento (condotto dal giornalista Francesco Castelnuovo) che ha visto le donne protagoniste, con ampio risalto che è stato dato in particolare alle attività della Women’s Division. “Io vorrei – le parole dell’attuale presidente del Keren Hayesod Italia Francesca Modiano – che chi donasse si sentisse orgoglioso e partecipe all’evoluzione e al miglioramento di questo grande progetto che è iniziato più di 70 anni fa”.
Ad essere trasmesso anche un messaggio del neo ministro israeliano della Difesa Benny Gantz, che ha espresso la propria vicinanza all’Italia e al mondo ebraico per le dure prove attraversate dall’inizio della pandemia. Il leader di Kachol Lavan ha poi sottolineato: “Grazie alla vostra generosità e alla dedizione di comunità come la vostra, il Keren Hayesod ha aiutato a realizzare il sogno sionista, è stato un ponte indispensabile tra Israele e Diaspora”.

(21 maggio 2020)