moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Pagine Ebraiche dicembre 2020
Nel nome di Renzo,
impegno e valori

È dedicato alla memoria di Renzo Gattegna, grande leader dell’ebraismo italiano, Presidente UCEI dal 2006 al 2016, il numero di Pagine Ebraiche di dicembre in distribuzione.
Molte le pagine speciali sul suo impegno in campo ebraico, a partire dal dossier dove, tra i vari contenuti, è pubblicata un’antologia degli interventi apparsi negli anni su quello che è e sempre sarà il “suo” giornale. Dall’impegno per il pluralismo delle idee alle battaglie per la laicità dello Stato, dalla difesa di Israele al rifiuto di ogni estremismo: le parole chiare di un leader che vedeva lontano.
Dal giorno della scomparsa la redazione ha ricevuto e continua a ricevere un gran numero di interventi, memorie, testimonianze. Un flusso ininterrotto dal quale abbiamo estrapolato una selezione di pensieri che abbracciano molti ambiti in cui Gattegna ha lasciato un segno profondo. E ciò in ragione della sua straordinaria capacità di leadership, ma anche dell’umanità e pacatezza che sempre l’hanno accompagnato. Un’eredità e una lezione indelebili.
Nel giornale di dicembre grande spazio è dedicato anche alla figura del rav Jonathan Sacks, l’ex rabbino capo d’Inghilterra e del Commonwealth che ci ha da poco lasciati. Con l’ausilio delle e dei tirocinanti della Scuola Superiore Interpreti e Traduttori dell’Università di Trieste che stanno svolgendo il proprio periodo di formazione presso la redazione giornalistica UCEI abbiamo scelto di proporvi alcune sue memorabili riflessioni su temi come responsabilità, giustizia, empatia.
L’intervista del mese è a Moshe Kantor, il filantropo russo che ha ricevuto un nuovo mandato alla guida dello European Jewish Congress. “Gli ebrei d’Europa – dice Kantor al giornale dell’ebraismo italiano – sono stati sempre in prima linea nelle grandi sfide sociali. Col Covid è lo stesso, sia per quanto concerne l’ambito sanitario sia per ogni altra questione. Dobbiamo continuare ad essere un esempio”.
Nelle pagine di Eretz Aner Ottolenghi ci racconta perché ha scelto di fare da volontario per la sperimentazione umana del vaccino israeliano anti-Covid. Mentre in Orizzonti si fa un bilancio dei primi dieci anni di Quest, la pubblicazione online della Fondazione Centro di Documentazione Ebraica di Milano. In Economia, insieme a Valeria Termini, si riflette invece sulle nuove sfide di un mondo in trasformazione. In Cultura Ebraica spazio come di consueto agli interventi dei Maestri, con uno sguardo all’imminente festa di Chanukkah.
Il racconto del contributo ebraico alla Resistenza e alla Liberazione dal nazifascismo è al centro di un percorso allestito, con molte storie inedite ed emozionanti, dalla Wiener Library for the Study of the Holocaust and Genocide. Una mostra dal grande impatto, che vi presentiamo nelle pagine di Cultura.
Sempre in Cultura uno sguardo ad alcuni tra i film più interessanti di questa stagione, da Mank a La vita davanti a sé.
In Sport vi presentiamo infine l’ultima iniziativa del Centro intitolato a Shimon Peres, che ha avuto tra i suoi testimonial il grande allenatore portoghese Jose Mourinho.

(30 novembre 2020)