moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Chanukkah, luce anche a distanza

Sono ormai più di 20 anni che la prima domenica coincidente con Chanukkah (quest’anno il 13 dicembre) diventa il momento in cui la Comunità ebraica di Casale Monferrato si incontra con centinaia di amici per una giornata dedicata tutta ai temi della luce. La data è stata confermata e anche se l’incontro avverrà online potrebbe essere piuttosto affollato, richiamando un pubblico internazionale. Insieme al presidente della Comunità Elio Carmi ci sarà Daria Carmi, Young Curator della collezione del Museo dei Lumi. Saranno loro a introdurre i sette nuovi artisti per sette nuove opere che entreranno a far parte della collezione. Nella stessa giornata i bambini del Maccabi Monferrato porteranno il loro saluto e i loro auguri al Maccabi mondiale con un piccolo video. Una iniziativa importante anche in vista di un futuro riconoscimento che coinvolgerà un protagonista dello sport casalese di origine ebraica di cui sarà data notizia a gennaio.
Il 10 dicembre, in un incontro online organizzato dal Meis, si entrerà proprio nel merito dei tanti significati storici e culturali assunti da quella che è universalmente nota come la “Festa delle Luci”. A parlarne saranno il presidente Carmi e rav Adolfo Aharon Locci, rabbino capo della comunità di Padova. Sarà possibile entrare virtualmente anche nel Museo: la straordinaria collezione che quest’anno arriva a contare 250 lampade (chanukkiot) realizzate da importanti artisti italiani e internazionali appositamente per la Fondazione Arte, Storia e Cultura Ebraica a Casale Monferrato e nel Piemonte Orientale – Onlus che ogni anno, proprio a Chanukkah, presenta le nuove acquisizioni che insieme alle altre vengono esposte (a rotazione) nei locali del forno delle azzime in vicolo Salomone Olper quasi sotto la sinagoga.
L’ultimo appuntamento per le feste di Chanukkah è il 18 dicembre, ottavo giorno ultimo lume, per questo anche il più solenne. La Comunità ebraica partecipa ad un video realizzato dall’AEPJ, Associazione Europea per il patrimonio ebraico che unisce idealmente alcune delle più importanti località della diaspora ebraica del bacino del mediterraneo. Ognuna di esse accenderà un lume: oltre alla comunità monferrina ci saranno quelle di Salonicco, Smirne, Parigi, Costa Azzurra, Gerona-Barcellona e Padova, località quest’ultima che ospita attualmente molte chanukkiot di Casale in una mostra diffusa per la città dedicata alla luce. In collegamento anche Claudia De Benedetti, direttore dei Musei Ebraici di Casale e Adriana Ottolenghi, consigliere della Comunità, che sarà la guida per una visita virtuale alla sinagoga. Un compito che svolge da molti anni per le migliaia di turisti in visita a Casale. L’ultimo lume sarà quello del Museo del Popolo Ebraico di Tel Aviv. Per l’occasione il presidente Carmi accenderà una Chanukkiah speciale: un’antica lampada in argento donata in questi giorni al Museo dei Lumi da una famiglia ebraica milanese.
Sarà possibile accedere a tutti gli eventi direttamente dal sito della Comunità e dalla pagina Facebook della stessa.

(Nell’immagine una passata cerimonia di accensione a Casale Monferrato)

(1 dicembre 2020)