moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Ugei, Santoro ancora presidente
“Lavoreremo per dialogo ed equilibrio”

Secondo mandato consecutivo alla guida dell’Unione Giovani Ebrei d’Italia per Simone Santoro. 
Torinese, 26 anni, laurea in ingegneria, un’assunzione fresca di giorni nel gruppo Lavazza, si dice “molto felice e onorato” per questa indicazione, arrivata all’unanimità, dal nuovo Consiglio appena insediatosi. 
“La prospettiva per la quale intendiamo impegnarci è quella di assicurare che l’Ugei resti una realtà equidistante ed equilibrata. Uno spazio aperto al confronto nella massima civiltà, onestà, trasparenza”, sottolinea Santoro.
Il futuro si annuncia ricco di sfide e impegni. Anche nel segno della consapevolezza acquisita durante il primo anno di pandemia, con tutti i necessari accorgimenti adottati. “Dodici mesi intensi – dice – nei quali tutte e tutti ci siamo rimboccati le maniche. Ci siamo mossi bene sull’online e, quando ne abbiamo avuto la possibilità, abbiamo organizzato attività significative, nella massima sicurezza, anche in presenza. È la strada che seguiremo anche nei prossimi mesi, con la speranza che la normativa possa gradualmente permetterci un po’ di respiro”. In ogni caso, aggiunge Santoro, “non abbasseremo la guardia e se ci sarà da lavorare sul digitale piuttosto che dal vivo cercheremo di farlo nel migliore dei modi”. 
Un altro fronte sul quale il presidente Ugei intende investire tempo ed energie è quello delle relazioni internazionali. “Ho avuto l’onore, appena pochi giorni fa, di rappresentare tutti i giovani ebrei d’Europa al Consiglio UNHCR svoltosi a Ginevra. Una gratificazione non solo personale, ma per tutta l’Unione. Potenziare la nostra presenza in sede europea – afferma – è fondamentale”. 
La prima riunione del nuovo Consiglio è stata anche l’occasione per definire l’organigramma, con l’assegnazione a ciascun Consigliere eletto di specifiche deleghe e responsabilità. Per la vicepresidenza è stato indicato David Fiorentini. Mentre segretario generale sarà Carlotta Jarach. Completano il Consiglio (in carica fino a dicembre) Micol Di Gioacchino, Dafna Terracina, Joshua Bonfante, Daphne Zelnick, Bruno Sabatello e Giulio Piperno. 

(24 marzo 2021)