moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Lotta all’antisemitismo, Biden
sceglie Deborah Lipstadt

Un celebre processo. Uno spartiacque, anche di civiltà, per il mondo occidentale. Di fronte la studiosa della Shoah Deborah Esther Lipstadt e un noto negazionista, l’inglese David Irving, che da lei si sente diffamato. “Offro mille dollari a chi mi porta un solo documento che prova l’Olocausto”, la sua oscena richiesta. Per la legge inglese l’onere della prova pende sulle spalle dell’accusato. Sarà Lipstadt, quindi, a dover fornire ogni evidenza. Una vittoria su tutta linea: il giudice darà infatti ragione alla studiosa stabilendo che Irving “per suoi motivi ideologici ha persistentemente e deliberatamente travisato e manipolato l’evidenza storica” per dipingere Hitler “in un’ingiustificata luce favorevole”. Non solo. Il giudice stabilisce anche che Irving è “un attivo negazionista, è antisemita e razzista, e si associa ad estremisti di destra che promuovono il neonazismo”.
Una vicenda iconica, diventata nel 2016 anche un film: Denial (La verità negata) – diretto da Mick Jackson, con Rachel Weisz nella parte della Lipstadt – ispirato al suo libro History on Trial: My Day in Court with a Holocaust Denier. Questo il suo messaggio: “Abbiamo molto da fare, soprattutto in questa fase in cui gli ultimi sopravvissuti stanno scomparendo, perché la storia sia comunicata alle nuove generazioni in modo accurato”.
Per Lipstadt, la missione di una vita. Non sorprende che proprio su di lei il presidente degli Stati Uniti Joe Biden abbia deciso di puntare come prossimo inviato speciale del Dipartimento di Stato per il monitoraggio e la lotta all’antisemitismo. La scelta, non ancora ufficializzata, sta riscuotendo molti riscontri positivi. Tra gli altri quello di Jonathan Greenblatt, a capo della Antidefamation League, che ha ricordato l’alto profilo di una studiosa “che sa che chi dimentica il passato è destinato a subirlo nuovamente”. In un momento di estremismi dalla ribalta, “una consapevolezza che è essenziale e la rende profilo il più adeguato per questo ruolo”.

(1 agosto 2021)