moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Per un ebraismo impegnato nel mondo,
la lezione di rav Jonathan Sacks

“All’inizio della Parshat Vayelech, la Torah ci dice: ‘Moshe partì e disse queste parole a tutto Israele’. Il Noam Megadim lo spiega in modo molto bello: ‘Moshe partì’ significa che morì. Ma anche dopo la sua morte continuò a pronunciare queste parole di Torah a tutto Israele, come accade ancora oggi. E lo stesso vale per rav Jonathan Sacks. Purtroppo, un anno fa, ha lasciato questo mondo. Ma continua a rivolgersi a noi, a dirigerci, a guidarci e, cosa più importante di tutte, continua a ispirarci”. Così di recente rav Ephraim Mirvis, rabbino capo di Gran Bretagna ricordava il suo predecessore, rav Jonathan Sacks a un anno dalla sua scomparsa. “Ci ha insegnato che dovremmo essere molto orgogliosi del nostro ebraismo, di un autentico stile di vita secondo la Torah e del contributo che l’ebraismo dà al resto del mondo. – le parole di rav Mirvis – Ci ha incoraggiato ad esaltare l’importanza della religione in un’epoca sempre più secolare, e la rilevanza della tradizione in un mondo non tradizionale”.
“Pensare al rav Sacks al passato è qualcosa di impossibile. Ma la verità – ricordava sempre Mirvis all’indomani dei funerali – è che non apparterrà mai al passato, perché i suoi insegnamenti continueranno a vivere nel tempo”. Un’affermazione che trova conferma nella straordinaria mole di scritti che il grande rabbino inglese ha lasciato in eredità alle nuove generazioni. Svariate decine di saggi di successo sulla vita, sui valori e sul pensiero ebraico, ma anche commenti alle parashot e seguitissime rubriche televisive e radiofoniche. Come quella che l’ha portato ad entrare nelle case di milioni di inglesi, con regolarità e autorevolezza, attraverso l’emittente BBC. Con l’ausilio delle e dei tirocinanti della Scuola Superiore Interpreti e Traduttori dell’Università di Trieste che stanno svolgendo il proprio periodo di formazione presso la redazione giornalistica UCEI, su Pagine Ebraiche erano stata tradotta e pubblicata una selezione di alcuni interventi di rav Sacks (clicca qui).
Parole e riflessioni ancora profondamente attuali, come ha ribadito in queste ore il Presidente d’Israele Isaac Herzog, unendosi alle voci in ricordo di rav Sacks. “Poche figure nella nostra storia hanno plasmato la nostra conversazione ebraica globale quanto il rabbino Lord Jonathan Sacks zl. Il suo appello per ‘un ebraismo impegnato con il mondo’. Il suo appello a rispettare la ‘dignità della differenza’. Il suo grido per ‘guarire un mondo fratturato’. Tutto questo ha ispirato me personalmente e tanti ebrei in tutto il mondo”, il commento del presidente Herzog.