moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

DafDaf gennaio 2022
La psicologia e le emozioni

“Per la psicologia comunicare è molto importante; infatti, questa scienza usa delle medicine molto particolari, che si chiamano ‘parole’. Un metodo efficace per essere felici è quello di parlare di come ci si sente”. Così Aharon Ferrari su DafDaf inaugura la nuova rubrica, dedicata alla psicologia. Di mese in mese, oltre ad approfondire il discorso più generale, presenteremo ai giovani lettori una specifica emozione. Nel numero 129 del giornale ebraico dei bambini, in distribuzione in questi giorni, il tema è la rabbia: “Cosa succede quando siamo costretti a fare qualcosa che non ci piace? Per esempio, quando vogliamo giocare ma non possiamo farlo o quando desideriamo una cosa che non si può avere? In questo caso non siamo più felici, potremmo essere arrabbiati”.
Buona lettura.

a.t. social ada3ves

Cos’è la Psicologia?
La psicologia è una scienza, come la medicina, l’astronomia, la filosofia… e molte altre.
Ogni scienza ha i suoi interessi particolari e l’interesse più grande della psicologia è quello di studiare come funziona la mente umana.
A volte capita di avere paura o di sentirsi un po’ giù di morale, mentre altre volte ci si sente molto felici e si ha voglia di giocare. Altre volte può essere che ci si arrabbi per qualcosa che è successo e magari non abbiamo più voglia di fare nulla, ma basta un regalo, o una gita al parco e si ritorna subito contenti.
È normale provare tutte queste emozioni e uno dei compiti della psicologia è studiarle e capire perché e come queste emozioni nascono.
La medicina si interessa del corpo umano, cerca di imparare la differenza tra un braccio che fa male e un braccio che sta bene e prova a studiare un modo per aggiustare il braccio che fa male.
La psicologia fa la stessa cosa ma anziché interessarsi del braccio che fa male, si concentra sugli stati emotivi, sulle sensazioni che sentiamo, e prova a capire perché a volte ci si sente tristi e a volte felici e studia il modo migliore per superare la tristezza.
Per la psicologia comunicare è una cosa molto importante; infatti, questa scienza usa dei farmaci molto particolari che si chiamano “parole”. Il metodo più efficace per essere felici è quello di parlare di come ci si sente.
Raccontare a qualcuno di cui ci si fida quando si è tristi, ma anche quando si è felici, aiuta tantissimo a comprendere meglio le proprie emozioni e aiuta a farsi capire quando magari ci si sente un pochino giù di morale.
Per la psicologia comunicare con le altre persone è fondamentale e ci permette di far passare più velocemente le emozioni che non ci fanno stare bene.
Rabbia
A volte ci sentiamo decisamente felici e abbiamo voglia di fare tantissime cose. Soprattutto quando si riesce a fare quello che ci piace o quello che desideriamo fare. È sempre una gioia quando le cose vanno secondo i nostri piani.
Ma cosa succede quando siamo costretti a fare qualcosa che non ci piace? Per esempio, quando vogliamo giocare ma non possiamo farlo o quando vogliamo una cosa ma non si può avere?
In questo caso non siamo più felici ma ci possiamo sentire arrabbiati.
La rabbia è una delle tante emozioni che possiamo provare e spesso ci spinge a fare cose spiacevoli come litigare o urlare.
È normale sperimentare la rabbia e tutti provano questa emozione, la cosa importante però è riconoscere che ci stiamo arrabbiando e capire che spesso questo sentimento non ci aiuta a risolvere le cose ma crea un ostacolo perché non ci permette di comunicare in modo corretto.
La comunicazione è importante, se ti senti arrabbiato parlane con con qualcuno che ti è caro e vedrai che poi ti sentirai subito meglio.

(DafDaf gennaio 2022)