moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Premio Guido Carli,
Dureghello tra le vincitrici

“Un riconoscimento che mi inorgoglisce come donna, come madre, come moglie, ma soprattutto come presidente della più antica comunità ebraica d’Europa. Questa Comunità di Roma che rappresento con umiltà, con i suoi valori, con le sue tradizioni e con la cultura che ha prodotto e portato nel nostro Paese e che vuole continuare a portare. Con la forza e il coraggio della testimonianza e dei valori che rappresenta e di tutto quello che vogliamo continuare ad essere: ebrei liberi, vivaci, attivi, reattivi e soprattutto presidio a qualsivoglia discriminazione, odio o nemico che voglia infondere incertezza e insicurezza nella democrazia che abbiano contribuito a costruire”. Così la presidente della Comunità ebraica di Roma Ruth Dureghello nell’accogliere il Premio Guido Carli, conferitole insieme ad altre figure della cultura e società italiana nel corso di una cerimonia che si è svolta all’Auditorium Parco della Musica. Tra i tredici premiati il generale Francesco Paolo Figliuolo, l’attore Toni Servillo, la nuotatrice Federica Pellegrini, il conduttore Gerry Scotti. Il riconoscimento è stato dedicato da Dureghello al Testimone della Shoah Sami Modiano. “Un uomo – le sue parole – che ha fatto del racconto della sua esperienza un insegnamento per tanti, tantissimi giovani in questo Paese”.