moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Pitigliani Kolno’a Festival,
il cinema tra Israele e identità

Torna l’appuntamento con il Pitigliani Kolno’a Festival – Ebraismo e Israele nel Cinema, dedicato alla cinematografia israeliana e di argomento ebraico. Tre diverse location per le proiezioni in programma nei prossimi giorni: il 27 e 28 giugno alla Casa del Cinema, il 29 presso Scena – il cinema lungo il Tevere e il 30 al Centro Ebraico Italiano Il Pitigliani.
Ad aprire il festival, prodotto dal Centro Ebraico Italiano Il Pitigliani e diretto da Ariela Piattelli e Lirit Mash, la proiezione di “Image of Victory”: si tratta dell’ultimo lungometraggio di Avi Nesher, acclamato regista israeliano, con Joy Rieger, Amir Khoury, Ala Dakka ed Eliana Tidhar tra gli interpreti. Ad essere elaborato un episodio drammatico della Guerra d’indipendenza: la Battaglia di Nitzanim. La seconda serata (martedì 28 alle 20) vedrà invece la proiezione di “Grossman”, diretto da Adi Arbel e incentrato sulla vita e i libri del grande scrittore. Alle 21.30 secondo appuntamento con “Plan A”, film diretto a quattro mani da Yoav e Doron Paz: la narrazione ruota intorno ad alcuni sopravvissuti alla Shoah intenzionati ad avere vendetta dei loro carnefici. L’apertura della terza serata (mercoledì 29 alle 20) sarà caratterizzata dall’incontro con Mario Tedeschini Lalli, che presenterà il suo libro Nazisti a Cinecittà. Seguirà alle 21.30 la replica di “Grossman”. Chiusura giovedì 30 alle 21.30 con la proiezione del lungometraggio “Golden voices – Voci d’oro” diretto da Evgeny Ruman e interpretato da Maria Belkin, Vladimir Friedman, Evelin Hagoel, Uri Klauzner e Elizabeth Kon. Una testimonianza d’autore sull’emigrazione di centinaia di migliaia di ebrei dall’ex Unione Sovietica in Israele.

Clicca qui per il catalogo