moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

“Mondiale di calcio in Qatar,
pericolo di attacchi iraniani”

L’Iran potrebbe colpire il Qatar, che in queste settimane ospita i Mondiali di calcio, con un attacco terroristico. L’allarme arriva da Israele e precisamente dal generale Aharon Haliva, a capo della divisione intelligence dell’esercito. Una ipotesi al vaglio, ha detto durante una conferenza svoltasi a Tel Aviv, per destabilizzare il Medio Oriente e distrarre l’opinione pubblica dalle proteste anti-regime che da settimane proseguono senza soluzione di continuità. “L’Iran ha bisogno di instabilità. E la Coppa del Mondo è uno di quegli eventi in cui può ottenerla”, il pensiero espresso dal generale. Un pericolo da non sottovalutare: “Crescendo la pressione su Teheran, anche a livello internazionale, il rischio è che l’aggressività iraniana aumenti. Con attacchi nella regione e nel mondo”. Circa diecimila i tifosi israeliani che saranno sugli spalti nel corso del torneo, grazie a un accordo mediato con la Fifa. La loro tutela e messa in sicurezza resta un tema centrale. Non a caso negli scorsi giorni il ministero degli Affari Esteri ha messo in guardia i propri connazionali da una eccessiva “esposizione”, anche tenendo conto del significativo numero di tifosi iraniani presenti in Qatar. A vigilare sull’incolumità di squadre e tifosi è tra gli altri anche un contingente italiano composto da oltre 500 militari.