moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Roma – L’impegno per una Memoria viva

conf stampa thumb“I valori del Giorno della Memoria vengono esplicitati a tutta la società italiana. Società italiana in senso lato, il governo, diversi ministeri, il mondo della cultura, della scuola, delle forze armate e delle forze dell’ordine in tutti gli ambiti e a tutti i livelli. Tra i paesi europei l’Italia spicca come modello in un continente che sembra quasi retrocedere e degradarsi. Tra i paesi europei l’Italia dimostra di saper contenere e reagire in maniera più adeguata agli episodi di razzismo e antisemitismo ferma restando, in tutti noi, la preoccupazione e la stretta vigilanza per l’insorgere di nuovi veleni a livello continentale e in questo stesso paese”. Lo ha affermato il presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Renzo Gattegna intervenendo alla conferenza stampa di presentazione delle iniziative per il Giorno della Memoria patrocinate dal “Comitato di coordinamento per le celebrazioni in ricordo della Shoah” svoltasi questa mattina nella sala stampa di Palazzo Chigi.
Ad intervenire, oltre al presidente UCEI, anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Filippo Paltroni Griffi, la coordinatrice dell’Ufficio Studi e Rapporti Istituzionali della presidenza del Consiglio dei Ministri Anna Nardini, l’assessore alla Memoria dell’UCEI Victor Magiar e la giornalista Viviana Kasam.
Numerosi gli appuntamenti in agenda. Martedì 21 gennaio alle 17 inaugurazione a Modena della mostra itinerante del Cdec “1938-1945. La persecuzione degli ebrei in Italia. Documenti per una storia”. L’inaugurazione sarà preceduta da un incontro formativo curato dallo stesso Cdec e rivolto ai docenti delle scuole.
Il giorno successivo si parlerà invece di “Deportazione degli ebrei e le stragi naziste contro civili in Italia: una riflessione nel settantesimo anniversario” in occasione di una tavola rotonda in programma alle 15 nella sala polifunzionale della presidenza del Consiglio dei Ministri. L’incontro, moderato da Victor Magiar, sarà introdotto dal sottosegretario Paltroni Griffi e dal presidente Gattegna. Seguiranno gli interventi degli storici Michele Sarfatti, Liliana Picciotto, Sara Berger, Lutz Klinkhammer e Iael Orvieto. In mattinata, alle 12, inaugurazione al Museo di Trastevere della mostra “I giovani ricordano la Shoah” nell’ambito del relativo concorso nazionale giunto alla 12esima edizione. Ad inaugurare la mostra il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza.
La mattina del 23 gennaio, a partire dalle 10.30, i testimoni della Memoria si ritroveranno come di consueto al Tempio Maggiore di Roma. L’incontro, moderato da Marcello Pezzetti, sarà presentato dall’assessore alla Memoria della Comunità ebraica Elvira Di Cave e si svolgerà alla presenza del ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge.
Venerdì 24 gennaio l’appuntamento è invece alla Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno per una Giornata di studio in ricordo della Shoah cui parteciperà, oltre a Pezzetti, il sovrintendente dell’Archivio Centrale di Stato Agostino Attanasio.
Arte e linguaggio artistico protagonisti in numerose circostanze: domani alle 20.30, alla Multisala Barberini, anteprima nazionale del film Anita B. del regista Roberto Faenza; giovedì 16 gennaio alle 17, alla Biblioteca nazionale, spettacolo teatrale “13419. La necessità del ritorno” scritto, diretto e interpretato da Roberto Attias e prodotto da Ettore Scola; lunedì 27 gennaio, giorno della solenne commemorazione al Quirinale, grande inoltre l’attesa per due concerti: “I violini della speranza” all’Auditorium Parco della Musica da un’idea di Viviana Kasam e Marilena Citelli Francese e “La musica della Memoria” nella Sala Verdi dell’omonimo conservatorio milanese.

(13 gennaio 2014)