moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Tag: Ungheria

…responsabilità

Nella Budapest dell’Ungheria di Viktor Orban si sta inaugurando un Museo della Shoah. Sembrerebbe una buona notizia, che rafforza il clima di vicinanza fra il Premier ungherese e Netanyahu, anche recentemente ribadito da reciproche visite. C’è un però, già sottolineato …

…Ungheria

Il voto di monito espresso dal Parlamento Europeo nei confronti dell’Ungheria per le ripetute violazioni dello stato di diritto in quel paese è un passaggio cruciale di maturazione dell’intera Unione Europea, ma rischia di arrivare troppo tardi. Siamo infatti a …

…Ungheria

Sono davvero ore decisive per il destino dell’UE. È oggi la giornata tanto attesa in cui si vota per sanzionare o meno l’Ungheria di Viktor Orban per una serie di leggi che ledono libertà di stampa, di opinione, dei diritti …

…crisi

Continua a fare molto discutere in Israele e nella diaspora la controversa legge sull’ebraicità dello Stato di Israele promossa dal governo Netanyahu. Molti hanno denunciato una deriva nazionalista, che, anche complice la recente visita di Orban a Gerusalemme, ha fatto …

…paradossi

Domenica scorsa Viktor Orban ha vinto per la terza volta consecutiva le elezioni in Ungheria (qui una dettagliata analisi del voto e dell’Ungheria di oggi di Stefano Bottoni). È una data che potrà essere uno spartiacque nella recente storia …

…Ungheria

Continua la campagna antisemita contro George Soros, il famoso miliardario statunitense di origine ungherese, che con la sua Open Foundation pare infastidire molti autocrati europei. Dell’attacco in stile Erdogan da parte di Victor Orban già si era detto.
A questo …

giorgio

Giorgio Pressburger (1937-2017)

Ha scosso il mondo della cultura la scomparsa di Giorgio Pressburger, il grande scrittore, intellettuale e regista di origine ungherese (ma naturalizzato italiano) autore di numerose e memorabili opere sulla Mitteleuropa, l’ebraismo, il senso e la sfida della Memoria. Nato …

…Ungheria

“In Ungheria mancano tre cose: la solidarietà, perché quasi un cittadino su due vive sotto la soglia di povertà; la concorrenza, perché il governo valuta le aziende solo sulla base delle simpatie politiche; il sentimento nazionale, perché il Paese è …

…dilemma

Nel tardo medioevo, espulsi dall’Inghilterra, dalla Francia, dalla Spagna e dal Portogallo, da parti dell’Italia e della Germania, gli ebrei trovavo spesso rifugio più a est, in Polonia, in Lituania, in quelle che sarebbero poi divenute la Bielorussia e l’Ucraina. …

…Jobbik

L’irreparabile è dunque avvenuto: Donald Trump è il nuovo Presidente degli Stati Uniti. Inutile negarlo, la sensazione è sempre più quella di assistere al crollo di un sistema politico fondato sui valori di libertà, uguaglianza e fraternità, di cui la …