moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Roma, a scuola di tifo responsabile
“Il rispetto prima di ogni altra cosa”

“La più grande prova di coraggio è sopportare la sconfitta senza perdere il cuore”.
“Vivi la tua vita correndo per la vittoria senza dimenticare la lealtà e il rispetto per gli avversari”.
Un pomeriggio sui banchi a parlare di tifo responsabile per gli studenti della scuola elementare della Comunità ebraica romana. Con loro gli educatori di Roma Cares, la onlus fondata nel 2014 dal presidente Pallotta con l’obiettivo di promuovere valori educativi e positivi nello sport. E con loro anche Antonio Rudiger, possente difensore dell’undici di Spalletti oltre che paladino nella lotta al razzismo nel calcio.
“Nello sport è più importante il rispetto dell’avversario che una vittoria” ha spiegato Rudiger, rispondendo alle domande dei giovanissimi (che, all’oscuro della sua partecipazione all’iniziativa odierna, l’hanno salutato con un boato).
Ad accogliere il difensore della Roma una delegazione della Comunità ebraica guidata dalla presidente Ruth Dureghello e dal vicepresidente Ruben Della Rocca oltre che la preside dell’istituto, Milena Pavoncello.
“Ringraziamo Roma Cares per questa opportunità, e ci auguriamo presto di poter replicare un’iniziativa dello stesso tenore con la Lazio. Entrambe le squadre sono infatti un patrimonio della città” sottolinea Della Rocca.

a.s twitter @asmulevichmoked

(21 febbraio 2017)