moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Tag: parigi

Francia, le piazze contro l’odio

La risposta di Parigi e di molte città francesi è stata chiara: no all’odio, no all’estremismo, no alle parole malate. Un presidio corale contro l’antisemitismo che ha suscitato profonda emozione nel Paese a poche ore di distanza dall’ennesima profanazione di …

JCiak – I bambini di rue Saint-Maur 209

I bambini di Rue Saint Maur 209Al numero 209 di rue Saint-Maur, a Parigi, abitano trecento persone. Un terzo di loro, dice il censimento del 1936, è ebreo. Sono polacchi, italiani, romeni, rifugiatisi in Francia per scampare alla persecuzione antisemita. Il loro mondo, ricostruito con tanto …

Nel nome di Charlie

Il 7 gennaio del 2015 i fratelli Kouachi hanno massacrato la redazione di Charlie Hebdo in un bagno di sangue innominabile, eseguito nel nome di Daesh. Sono seguiti l’assassinio di una poliziotta il giorno successivo e le quattro vittime di …

“Antisemitismo, condanna sia ferma”

Stasera alle 18.30 a Parigi, da Place de la Nation, saranno in tanti a sfilare assieme agli ebrei francesi per ricordare Mireille Knoll e riaffermare i valori fondamentali da difendere contro la barbarie del terrorismo islamico. Numerose infatti le associazioni …

Francia, un altro omicidio
Il Crif chiede trasparenza

Screen Shot 2018-03-26 at 13.12.53La richiesta è perentoria: trasparenza più totale, e nei tempi più rapidi.
Il Crif, massimo organo di rappresentanza degli ebrei francesi, si rivolge alle istituzioni chiedendo chiarezza sull’orrenda uccisione di una anziana donna, Mireille Knoll, che in gioventù era scampata …

Parigi, il ricordo dell’Hyper Cacher
e le nuove minacce antisemite

Schermata 2018-01-09 alle 15.00.01Nel giorno in cui cade l’anniversario della strage dell’Hyper Cacher di Parigi, in cui quattro persone furono assassinate da un terrorista islamico perché ebree, nella capitale francese torna nuovamente lo spettro dell’antisemitismo. Due negozi casher sono infatti stati danneggiati da …

…Parigi

Il vertice di Parigi ha sancito, in modo credo irreversibile, due punti. Anzitutto la definitiva riduzione del tema immigrazione a problema di sicurezza. Come ha detto il ministro Minniti, ragioni di politica interna hanno prevalso su qualunque altra considerazione, compreso …