moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Tag: scuola

Gli indignati a tempo indeterminato

claudio vercelliPregiudizi e banalizzazione si tengono per mano, formando una catena inossidabile. Il più delle volte sotto la cornice del populismo culturale, quello per cui tutti saremmo in grado di capire qualsiasi cosa. Soprattutto, di giudicarla. Che è l’esercizio quotidiano del …

Includere, escludere, dialogare

anna segrePer una curiosa coincidenza il 26 novembre, lo stesso giorno in cui il Presidente della Regione Piemonte si è recato in visita alla Comunità ebraica di Torino, sul sito ufficiale della Regione compariva il seguente testo:
«L’assessore regionale all’Istruzione, Elena …

Setirot – Casher e halal style

jesurumPeriodicamente accadono episodi – per lo più, in sé, abbastanza marginali – che ci mettono di fronte a ragionamenti e reazioni complessi, spesso divisivi. Come cittadini e come ebrei. Tutto ciò, a mio modesto avviso, poiché l’ideologia diciamo così politica …

Appendere o apprendere?

anna segreCome sempre ogni dichiarazione in favore della laicità delle istituzioni e quindi dell’inopportunità dell’esposizione di simboli religiosi nelle scuole pubbliche scatena infinite polemiche; e come sempre io mi ritrovo a domandarmi come mai coloro che si sgolano per difendere i …

Simboli sui muri

gadi luzzatto vogheraIl filosofo Yeshayahu Leibowitz affermava polemicamente che una bandiera non è altro che uno straccio appeso a un bastone. Intendeva in questo modo indicare al lettore la distanza fra un oggetto presentato come simbolo caricato di significati identitari di varia …

Il volume sul ’38 e la scuola
“Vietato studiare, vietato insegnare”

vietOltre 700 documenti che descrivono come il Ministero dell’Istruzione italiana applicò in modo pedante e puntuale le Leggi razziste promulgate dal fascismo nel 1938. “Vietato studiare, vietato insegnare (Palombi Editori)”, curato da Vincenza Iossa e Manuele Gianfrancesco, e frutto di …

La scuola impari dal Seder

Nella vita reale tendiamo a pensare che si debba imparare prima ciò che è facile e poi ciò che è difficile, prima ciò che è essenziale e poi ciò che è superfluo. Per prendere la patente bisogna saper accendere il …

Geniale

gadi luzzatto vogheraSi intitola “Geniale”, è edito come sussidiario delle discipline 4 della Casa Editrice Raffaello Scuola. Un’insegnante attenta soprattutto alla correttezza del processo educativo dei suoi allievi delle scuole primarie ci ha voluto segnalare le numerose imprecisioni che caratterizzano le …