moked/מוקד

il portale dell'ebraismo italiano

Categoria: Idee

La città di Trieste

“[Trieste è] una città che parla un dialetto veneto, circondata da una campagna nella quale non si parla che una lingua slava, la parte più intellettuale della borghesia, che si sente staccata dal paese cui crede di appartenere per lingua …

La sicurezza della precarietà

Secondo Sukkot in tempo di pandemia. Ormai le cene comunitarie e le riunioni affollate in sukkà sono un ricordo sbiadito, ma se non altro almeno per una settimana è tornato il kiddush collettivo alla fine della tefillà (seppure a turni, …

Aprire gli archivi

Il nostro Paese soffre di una certa reticenza nel confrontarsi con la storia, in special modo quando questa non segua un certo mainstream tranquillizzante e una narrazione ampiamente condivisa e poco problematizzata. L’estrema difficoltà incontrata dall’idea stessa di realizzare un …

Gli uomini e le lettere della Torah

Siamo ormai nel vortice delle festività del mese di Tishrì, quel mese conosciuto già dal Tana”kh con l’appellativo di “Yerach ha etanim – il Mese dei Giganti”. La festa di Sukkot è la festività culminante del periodo subito dopo Rosh …

Buon 5782

I tempi che viviamo si stanno rivelando come una sorta di partita, dagli esiti imprevedibili, tra apertura e chiusura. È apertura ciò che riesce a trasformare i timori, se non le paure, in un’occasione di trasformazione e mutamento per un …

Gesti e parole

Fare politica non vuol dire spingere gli altri a pensarla come te: vuol dire spingerli a pensare. Lo si può fare con i gesti e lo si può fare con le parole. Con i gesti: dando una parte del proprio …

Machshevet Israel
Frankl e la logoterapia

Chiariamo subito che la logoterapia, la terza grande scuola ebraica di psicoanalisi fondata da Viktor Frankl (1905-1997), non è una terapia attraverso la parola o le parole ma una ‘analisi esistenziale’ imperniata sul bisogno di trovare – e sulla volontà …

Una storia da riscrivere

Contravvenendo palesemente alla Terza Convenzione di Ginevra, nel settembre 1939 il Reich non riconobbe i combattenti delle forze armate polacche quali prigionieri di guerra; questi furono trasferiti ad Auschwitz I Stammlager e presso Campi di lavoro coatto in territorio tedesco.…

Ticketless
Jemolo e il Baal Shem Tov

Non sottovaluterei la portata della sentenza della Corte di Cassazione del 9 settembre scorso sul crocifisso nelle scuole, un documento che a me sembra notevole e credo meriti una ampia discussione. E non consiglierei di leggerla con gli occhiali della …

Sotto il velo

Di tutte le cose tristi e terribili di questi ultimi tempi quella che mi ha colpito di più è vedere la foto delle donne afghane con il burka che manifestano a favore dei talebani. Sono poche per fortuna. Guardi le …